FREQUENTLY ASKED QUESTIONS

add_circle

PERCHÉ È STATA COSTITUITA LA FONDAZIONE?

Per mettere a disposizione del paese un “fondo strategico”, alimentato da cittadini e imprese, attraverso cui raccogliere le risorse necessarie a interventi su temi importanti per il benessere sociale in Italia. Scopo della Fondazione è aumentare le risorse private attualmente destinate a interventi nel sociale. La Fondazione non si sostituisce né alle organizzazioni che già operano nel Terzo settore né allo Stato, ma nasce dalla constatazione che i bisogni sociali sono in costante aumento, per numero e complessità, e le attuali risposte, da parte del settore pubblico e del non profit, non riescono a crescere allo stesso ritmo e non sono distribuite in modo uniforme. L'obiettivo principale della Fondazione è contrastare la disuguaglianza sociale e lavorare per migliorare la condizione dei più deboli, con progetti nazionali in grado di generare un concreto impatto sociale.

add_circle

CHE TIPO DI ORGANIZZAZIONE È LA FONDAZIONE?

FIS è una fondazione di diritto privato. Costituita con legge (106/2016) è una fondazione di partecipazione. La sua indipendenza è garantita da due condizioni che la rendono unica nel panorama delle organizzazioni nate con atto legislativo: la maggioranza delle risorse economiche deve provenire dai partecipanti privati che è la maggioranza dell’organo di governo è riservata ai partecipanti diversi dallo Stato. Possono partecipare alla fondazione organizzazioni private e pubbliche, profit e non profit. L’adesione di nuovi partecipanti è deliberata dal Comitato di gestione della Fondazione.

add_circle

CHE IMPEGNI SI ASSUMONO I PARTECIPANTI?

Alle organizzazioni che aderiscono alla Fondazione è richiesto di sostenerne le attività, con un contributo annuo di €50.000 (fino ad un massimo di 5 anni),  e di partecipare attivamente attraverso la propria rete di stakeholder (clienti, fornitori, collaboratori, ecc.) a una raccolta diffusa e continuativa di donazioni (vedi oltre: fondo filantropico) da destinare ai progetti della Fondazione.


add_circle

LA PARTECIPAZIONE ALLA FONDAZIONE SOSTITUISCE ALTRI IMPEGNI DI RESPONSABILITÀ SOCIALE?

Aderendo alla Fondazione si contribuisce a un progetto-paese, complementare e aggiuntivo rispetto alle iniziative sociali o filantropiche che le singole organizzazioni partecipanti realizzano. L’impegno a favore della Fondazione non è in alcun modo sostitutivo del sostegno che le organizzazioni aderenti già garantiscono ad altre fondazioni, enti del Terzo settore e progetti sociali.

add_circle

I PARTECIPANTI COME POSSONO VALORIZZARE LA PROPRIA ADESIONE?

A tutti i partecipanti è richiesto di comunicare il proprio sostegno alla Fondazione come adesione a un progetto-paese, condiviso con altre organizzazioni in quanto programma di responsabilità collettiva.

add_circle

CHI LA GOVERNA?

L’organo di governo della Fondazione è il Comitato di gestione. È composto da 10 membri: 3 di nomina governativa, 6 nominati dagli ulteriori partecipanti, 1 nominato dal Consiglio nazionale del Terzo settore. Resta in carica 4 anni.

add_circle

CHI LA FINANZIA?

La Fondazione si sostiene con gli apporti dei partecipanti e rispetta il vincolo di prevalenza delle risorse di natura privata. Per il finanziamento dei progetti la Fondazione promuove, in collaborazione con altri soggetti, la costituzione di specifici fondi (vedi oltre: Fondo filantropico, Social Capital Italia, Donor Fund Italia). Obiettivo della Fondazione è di aumentare le risorse complessivamente disponibili per progetti sociali nel nostro Paese, incrementando la disponibilità di cittadini e imprese a sostenerli con il proprio contributo.

add_circle

QUALI PROGETTI PROMUOVE?

La Fondazione promuove progetti operativi con impatto sociale a valenza nazionale, rilevanti ricadute occupazionali e obiettivi a medio-lungo termine di autosostentamento. Per la realizzazione dei progetti operativi la Fondazione promuove la costituzione di apposite strutture: il Fondo filantropico italiano, il Social Capital Italia, il Donor Fund Italia.

La scelta dei progetti avviene, esclusivamente, secondo criteri di qualità e in base alle potenzialità di sviluppo, senza limiti di settore. I progetti possono essere sia nuovi sia esistenti, purché con un significativo potenziale di crescita. Possono essere presentati da organizzazioni già operative o da startup.

add_circle

QUALI PROGETTI REALIZZA DIRETTAMENTE?

La Fondazione realizza inoltre, in forma diretta, progetti di carattere culturale, di promozione della filantropia, di studio e analisi delle policy, delle dimensioni, e delle tendenze del Terzo settore. Nella sua attività culturale la Fondazione favorisce la collaborazione con università, enti di ricerca, e altre organizzazioni che operano nei suoi stessi ambiti di intervento istituzionale.

add_circle

CHE DURATA E TAGLIA HANNO I PROGETTI?

I progetti operativi sostenuti dalla Fondazione sono di preferenza di taglia medio-grande (mediamente tra 10 e 50 milioni di euro) e di lungo periodo (5-10 anni). Sono progetti con potenziale di crescita e di impatto a livello nazionale, per esprimere il quale necessitano del sostegno paziente e senza obiettivi di lucro della Fondazione. La filosofia della Fondazione privilegia i progetti con prospettiva di lungo termine.

add_circle

CHI LI SCEGLIE?

La selezione dei progetti è responsabilità esclusiva ed autonoma della Fondazione, con il supporto di uno staff specializzato. Non vengono presi in considerazione progetti che non siano stati sollecitati dalla Fondazione stessa.

add_circle

CON QUALE STAFF OPERA?

La Fondazione, e i fondi da essa promossi, opera con staff proprio o assegnato dalle organizzazioni partecipanti. La selezione avviene in funzione delle competenze e delle qualità professionali, ma anche della motivazione a essere parte di un ambizioso progetto per la crescita sociale del Paese. Le quattro principali aree di attività riguardano il fundraising, l’analisi e gestione dei progetti, il settore studi e ricerche, e la comunicazione.

add_circle

COS’È Il FONDO FILANTROPICO ITALIANO?

Nasce per iniziativa di FIS come fondo autonomo, destinato a finanziare a fondo perduto progetti sociali di rilievo nazionale. Si alimenta con risorse di individui e imprese, tramite donazioni raccolte attraverso un’addizionale volontaria sulle transazioni commerciali (fatture, contratti, scontrini, polizze, ecc). Le aziende partecipanti si fanno carico della raccolta attraverso i propri sistemi di gestione e conferiscono il ricavato al Fondo, che lo utilizza interamente per la realizzazione dei progetti individuati dalla Fondazione. L’avanzamento dei progetti e l’utilizzo delle risorse è rendicontato in modo trasparente e costante. Possono accedere al Fondo enti di Terzo settore già costituiti o di nuova costituzione. Le donazioni che costituiscono il Fondo filantropico italiano possono essere anche di piccola entità, in quanto il meccanismo che esso vuole favorire è la diffusione di una filantropia “accessibile”, in cui ciò che conta è la capacità di aggregazione di risorse indipendentemente dalla loro dimensione.

add_circle

COS’È SOCIAL CAPITAL ITALIA?

La Fondazione sostiene lo sviluppo delle imprese sociali attraverso la costituzione di un fondo di investimento dedicato, gestito da una SGR (già costituita o da costituire), per interventi di equity. La sua caratteristica principale è che i risultati della gestione non sono destinati a remunerare gli investitori, bensì vengono reimpiegati nel fondo stesso. Social Capital Italia si contraddistingue quindi perché interviene come capitale paziente, senza fini speculativi, a supporto della crescita dei soggetti del Terzo settore produttivo.

add_circle

COS’È DONOR FUND ITALIA?

Utilizzando le conoscenze e competenze professionali costituite per la gestione del Fondo filantropico italiano e Social Capital Italia, la Fondazione fornisce servizi di amministrazione di fondi filantropici per conto terzi. Ai donatori che non intendono costruire una propria fondazione e che necessitino di una attività di gestione per sostenere una causa sociale, la Fondazione garantisce il buon uso del patrimonio affidato dal donatore per raggiungere la finalità indicata. Sulla base dell’esperienza di realtà come la Fondation de France e la Fondation Roi Baudoin, FIS si propone per l’amministrazione di fondi individuali, con garanzia di totale trasparenza e durata nel tempo.